venerdì 22 agosto 2014

Cupcakes integrali

Settimana scorsa mio figlio ha compiuto 6 mesi, e per festeggiare il suo sesto "complemese" ho fatto dei cupcakes. I mesi sono passati in fretta, sembra ieri che correvo in ospedale perché mi si erano rotto le acque... Da quando è nato ho poco tempo per cucinare, e tanto meno per fare dolci, ma trovo sempre del tempo per preparare cupcakes. Aspetto sempre che lui dorma la sera per mettermi a infornare e di solito mi ritrovo a mezzanotte in cucina a raccogliere tutte le ciotole dopo aver finito. Ma il risultato vale sempre lo sforzo!!!
E prendendo due piccioni con una fava, ho deciso di fare dei cupcakes integrali, perché è già un mese che volevo fare una ricetta con farina integrale per partecipare alla raccolta di ricette che stano facendo nel blog "La cultura del frumento" (Il Molino Chiavazza) e non trovavo il tempo di farlo.
Ed ecco il risultato, dei cupcakes integrali con un buttercream di meringa svizzera, anche quella una ricetta nel cassetto da parecchio tempo che non ero ancora riuscita a fare.




Ricetta di cupcakes integrali con buttercream di meringa svizzera

 

Per la base integrale:

(ricetta originale: Chocolate & Carrots)

  • 1 uova M
  • 140g di zucchero bianco
  • 60ml di olio di semi di girasole
  • 100ml di latte parzialmente scremato
  • 125g di yogurt greco 0%
  • 1 cucchiaino di vaniglia in pasta
  • 240g di farina integrale
  • 1 e 1/2 cucchiaini di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato

Per il buttercream di meringa svizzera al limone:

(ricetta originale: Objetivo: cupcake perfecto)

  • 2 bianchi d'uovo M (80gr circa)
  • 110g di zucchero bianco
  • 170g di burro senza sale a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di essenza di limone
  • 1/4 di cucchiaino di cremor tartaro



Riscaldare il forno ventilato a 165° o statico a 180°.
Preparare il vassoio per cupcakes con 12 pirottini di carta.
Setacciare in una ciotola la farina insieme al bicarbonato e il lievito.
Mescolare in un'altra ciotola l'olio di girasole, il latte, lo yogurt greco e la vaniglia in pasta.
In una planetaria (o con lo sbattitore elettrico) sbattere l'uovo con  lo zucchero.
Incorporare la metà dei liquidi e mescolare bene a bassa velocità. Aggiungere la metà della farina e continuare a sbattere. Incorporare l'altra metà dei liquidi e mescolare ancora. Per ultimo aggiungere l'altra metà della farina e mescolare a bassa velocità finché sarà incorporata, ma senza sbattere troppo.
Riempire i pirottini senza superare i due terzi e cuocere per una ventina di minuti.
Sfornare, testando prima la cottura con uno stecchino, lasciare un paio di minuti nella teglia e poi trasferire su una griglia per lasciarli raffreddare completamente prima di decorarli.



Mentre i cupcakes sono in forno mettere a bagno maria i bianchi d'uovo con lo zucchero bianco semolato. Mescolare in continuazione per evitare che si rapprendano i bianchi e portare il composto a 60° e lasciarlo per almeno 4 minuti. In questo modo lo zucchero si scioglie completamente e i bianchi d'uovo non sono più crudi.
Trasferire nella planetaria (o con lo sbattitore elettrico) e aggiungere il 1/4 di cucchiaio di cremor tartaro. Montare a neve ferma finché il composto si raffreddi a temperatura ambiente (per evitare che aggiungendo il burro nel passaggio successivo questo si sciolga)
Aggiungere il burro a cubetti (che dovrà essere a temperatura ambiente) e continuare a sbattere per almeno 8 minuti. Al inizio la crema sembra impazzita ma con pazienza diventerà liscia e cremosa.
Per ultimo aggiungere l'essenza di limone, ma si può anche fare a meno se non piace.
Versare il buttercream in una sac à poche con bocchetta Wilton numero 1M. Ho fatto la decorazione partendo dal centro e girando attorno per creare un fiore.
Decorare con mini perle di zucchero blu della Funcakes.




Con queste quantità sono riuscita a fare 12 cupcakes e anche il buttercream mi è bastato per decorarli tutti La base con la farina integrale ha un sapore molto rustico, ma grazie allo yogurt greco non è per niente secco... il risultato è stato una base molto morbida!!!
Il buttercream di meringa svizzera mi ha stupito, pensavo rimanesse molto più liquido, con il rischio che si smontassero i bianchi con il passare delle ore. Invece grazie al cremor tartaro e a l'aggiunta del burro la consistenza cremosa si mantiene anche dopo giorni in frigo. Per gustarli al meglio bisogna lasciarli fuori dal frigo per almeno 1 ora, cosi la crema si ammorbidisce al punto giusto.
I pirottini che ho usato sono della marca Culpitt che tengono molto bene il grasso.
Il piattino invece, l'ho comprato al Ikea, che in realtà non è un piatto ma un porta candela.


 
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di ricette con farina integrale che promuove Il Molino Chiavazza


http://cultura-del-frumento.blogspot.it/2014/06/la-farina-integrale-protagonista-di-una.html


Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...